Urban Inno

Progetto finanziato dal programma europeo INTERREG CENTRAL EUROPE sul tema delle Smart Cities

URBAN INNO (“Utilizing Innovation Potential of Urban Ecosystems”) è dedicato al tema delle Smart Cities viste dal lato del cittadino, che dialoga con i servizi offerti e interagisce nella progettazione di nuovi servizi mediante processi di co-progettazione e di coinvolgimento diretti.

Il progetto, iniziato il primo giugno 2016 e della durata di 3 anni, sta sviluppando 9 progetti pilota locali, in particolare:

  • Mobility (Voralberg-Austria)
  • Energy (Karlsruhe-Germania, Pinkafeld, Hartberg-Austria)
  • Smart City and Smart Users/Innovative Governance (Trento-Italia e Maribor-Slovenia)
  • Agriculture (Kosice-Slovacchia)
  • Public Integrated Infrastructure (Rijeka-Croazia)
  • Crescita economica delle Piccole Medie Imprese (Kielce-Polonia, Vas County-Ungheria).

Il progetto si concentra sulle potenzialità di innovazione degli ecosistemi urbani tramite la costituzione di reti quadripolari (ricerca, pubblica amministrazione, aziende e associazioni di cittadini) nelle regioni partner del progetto. In tale direzione il progetto sta condividendo l’utilizzo di metodi e strumenti utili per stimolare il coinvolgimento degli utenti-cittadini nei processi di innovazione stessi, con l’obiettivo di istruire e motivare una partecipazione attiva dal basso, aumentando considerevolmente il numero dei cosiddetti cittadini “smart”.
Il progetto ha creato 5 nuovi cluster regionali in alcune delle regioni (Burgerland, Rijeka, Vas County, Kosice, Kielce) e sta sviluppando anche 6 piani di innovazione regionali/urbani (le regioni dei cluster regionali e in più la città di Maribor). Grazie a questa attività, si sta sviluppando un importante insieme di metodi e strumenti di innovazione partecipata tramite la sperimentazione pratica all'interno di 9 azioni pilota in tutte le regioni partner, tra cui anche il Trentino, dove sono state fatte applicazioni pratiche in ambito di open government: con l’assessorato Cultura del Comune di Trento (Design Thinking); con il Polo Sociale San Giuseppe Santa Chiara (Design Thinking); con associazioni e aziende del territorio (HACKADEV17 e ODHB Hackathon); di bilancio partecipato con il Comune di Riva del Garda.
All'interno del progetto, Trentino Digitale ha un ruolo non solo nello sviluppo dell'azione pilota locale, ma anche di coordinamento e di project management di tutte le 9 azioni pilota. 

Attività in corso:
Il progetto è entrato nella sua fase finale ed entro il 2018 è previsto il completamento di tutte le 9 azioni pilota, con la loro relativa valutazione comparativa e dei risultati ad inizio 2019.
Questa fase permetterà di condividere e mettere a disposizione i risultati del progetto ad altre città e regioni dell’area Europa Centrale.

Torna all'inizio