Assinter Italia, al via la Presidenza Ferri. Assinter interlocutore primario per la digital transformation nazionale.

Si è svolta a Roma il 22 novembre l’Assemblea dei soci Assinter che ha dato il via ad una nuova stagione per la governance dell’Associazione, nominando Francesco Ferri nuovo Presidente ed eleggendo la squadra da lui proposta che lo affiancherà nel Comitato Direttivo alla guida del network per il prossimo biennio.

Chiara ed ambiziosa la cifra che Ferri intende attribuire alla nostra associazione: “Assinter rappresenta un network a disposizione dell'innovazione del Paese qualificandosi come parte attiva per i propri azionisti e stakeholder nella gestione dei dati, a vantaggio del Paese. Nel prossimo biennio Assinter deve puntare al rafforzamento della rilevanza politica, diventando l'interlocutore naturale delle istituzioni per la digital transformation in Italia”.

Queste le prime parole di un Presidente che mette a disposizione della nostra rete un importante bagaglio di competenze: attualmente Presidente di una delle principali in house italiane, ARIA S.p.A., di cui ha indirizzato lo strategico processo di fusione tra Lombardia Informatica ed Arca, Ferri ha avuto ruoli direttivi in importanti associazioni, tra cui i Giovani Imprenditori di Confindustria Monza e Brianza, ed i Giovani Imprenditori di Confindustria. Forte di questa esperienza, per Ferri “il settore pubblico deve tornare a ricoprire il ruolo che gli è proprio: essere volano e locomotiva per il rilancio del Sistema Paese creando le condizioni adeguate per investimenti privati e contribuendo alla crescita dei territori”.

Per i soci di Assinter, l’associazione deve avere un ruolo chiave nella definizione e nella realizzazione delle politiche sul digitale, poiché rappresenta il punto di contatto tra le istituzioni centrali e i singoli territori. Un ruolo oggi ancor più centrale alla luce della persistente distanza tra i livelli di digitalizzazione a livello nazionale. Nuovi obiettivi, importanti sfide, dunque. Un approccio che investe con importanti novità anche la struttura organizzativa interna. “Se Assinter intende consacrarsi come tecnostruttura a supporto delle istituzioni e dei territori nelle politiche di innovazione – ha dichiarato il Presidente - è necessario garantire una maggiore rappresentatività mettendo al centro la nuova governance, la collegialità del Direttivo e il rafforzamento delle deleghe ai Consiglieri”.

Il Presidente sarà infatti affiancato da una squadra di Consiglieri che metteranno a disposizione la loro esperienza ed elevato know how su temi strategici. Due le riconferme, grazie al lavoro svolto in questi anni, per Maurizio Stumbo, CIO di LazioCrea, delegato sui temi Ecosistema pagamenti digitali e tecnologie per la cultura, e Gianluca Mazzini, DG di Lepida, che continuerà a guidare l’azione associativa su Infrastrutture e poli Strategici Nazionali. Entrano nella squadra del Comitato Direttivo Paolo Piccini, Amministratore Unico di Liguria Digitale, che si occuperà di Rapporti con AgID e Cybersecurity, e Dario Colombo, DG di Sicilia Digitale, che porterà la voce dei territori del Sud approfondendo le tematiche strategiche per il rilancio del Mezzogiorno legate ai fondi per l’innovazione e nuova programmazione.

L’Assemblea ha inoltre attribuito per acclamazione la Presidenza onoraria ad Enrico Zanella, DG di INVA, che ha contribuito alle attività di Assinter sin dalla sua fondazione. Fare squadra, insieme, verso il comune obiettivo della crescita attraverso l’innovazione.

Per info Silvia Barbieri, 338/5202041, 06/97990005

Torna all'inizio