Connettività e VPN

L'accesso ad una rete interna aziendale avviene tramite Internet in modalità sicura grazie alle VPN

Connettività internet

L’utilizzo massivo delle reti di telecomunicazioni da parte degli utenti durante il lockdown ha messo il web sotto pressione: in Italia il traffico internet è aumentato in un solo mese del 30%.

Anche in Trentino abbiamo registrato un aumento, ma qui il traffico internet ha raggiunto in media la metà delle potenzialità del sistema.

In Trentino, infatti, abbiamo oltre 2.000 chilometri di fibra ottica che gestiamo direttamente e, grazie ad un monitoraggio continuo del traffico, abbiamo potuto gestire senza criticità i picchi dettati dallo spostamento in rete di molte attività.

Le Virtual Private Network

L'accesso da una rete interna aziendale avviene tramite Internet in modalità sicura grazie alle Virtual Private Network - VPN, che consentono la creazione di ambienti di lavoro a distanza.

Abbiamo quindi attivato in modo massivo le VPN per consentire continuità operativa a tutti noi e per garantire ai dipendenti della Provincia autonoma di Trento e degli altri Enti Pubblici di operare da remoto e mantenere attivi i servizi essenziali alla comunità.

L’architettura dei sistemi è configurata in ridondanza geografica, per prevenire eventuali disservizi causati da un eventuale guasto/anomalia su uno di essi.

Sono state definite modalità di accesso differenziate al fine di garantire la sicurezza della rete interna, con particolare attenzione alle postazioni di lavoro non gestite (strumentazione personale) e quindi potenzialmente meno sicure.

Le modalità di lavoro previste sono:

  1. Utilizzo di Posta elettronica e collaboration GSuite senza necessità di collegamento da remoto alla rete interna
  2. utilizzo connessione VPN per l’accesso alle applicazioni WEB dipartimentali (come il Protocollo Informatico PiTRE)
  3. utilizzo connessione VPN per connessione al PC dell’ufficio (Remote Desktop), per l’utilizzo di applicativi quali SAP, Personale, Autocad, …
  4. utilizzo connessione VPN per lavoro da remoto da postazione gestita, con accesso completo alle risorse di rete.

I sistemi di gestione delle VPN (Virtual Private Network) a disposizione degli enti trentini sono stati configurati per passare da 300 ad oltre 3.000 utenti connessi in contemporanea.

Ad oggi, sono 7.000 gli utenti abilitati e registriamo oltre 5.000 accessi giornalieri distinti, con 2.500 postazioni connesse.

L’intervento è stato tempestivo (circa due settimane) e favorito da un contesto fertile quale è la pubblica amministrazione trentina, già orientata verso il lavoro agile, e da uno sforzo aziendale importante.

Torna all'inizio