Quasi 36.000 pagamenti elettronici verso le pubbliche amministrazioni trentine a marzo 2021

L’utilizzo dei pagamenti elettronici verso le pubbliche amministrazioni del Trentino si sta diffondendo: nel solo mese di marzo 2021, i cittadini trentini hanno effettuato 35.888 pagamenti attraverso le possibilità di pagamento offerte dal sito mypay.provincia.tn.it, collegato al circuito nazionale pagoPA.

Nei primi tre mesi del 2021 i pagamenti effettuati dai cittadini trentini sono stati 83.758. Sono infatti sempre di più le amministrazioni locali che rendono disponibili i pagamenti elettronici in Trentino, nel rispetto della scadenza nazionale per l’adozione indicata per il 1° marzo 2021: già oggi sono 360 gli enti del territorio che hanno adottato mypay.provincia.tn.it, lo strumento reso disponibile per promuovere la diffusione di pagoPa in Trentino e integrato con i diversi sistemi informativi usati dagli enti.

Ad esempio, sul nostro territorio è già possibile pagare in modalità elettronica i ticket sanitari, i buoni mensa per gli studenti, il contributo per usufruire dell’orario prolungato alla scuola dell’infanzia, le tasse di concorso, i canoni di affitto ITEA, le bollette emesse dagli enti.

Entro la fine dell’anno, oltre 400 enti trentini offriranno la possibilità di effettuare il pagamento elettronico.

Per concludere un pagamento elettronico verso una pubblica amministrazione, i cittadini che ricevono un avviso di pagamento pagoPA o richiedono un servizio che implica un pagamento possono collegarsi al sito mypay.provincia.tn.it: selezionando l’ente destinatario del pagamento e inserendo il codice avviso, il sistema presenta tutti i dati necessari per il pagamento e guida passo a passo il cittadino a concludere l’operazione. Per pagare è possibile utilizzare una carta di credito/debito o una carta prepagata (è sufficiente inserire i dati della carta) o collegarsi al proprio conto corrente (ricercando il proprio istituto di credito attraverso la maschera di dialogo; se non si trova, si consiglia di selezionare il circuito My Bank e quindi verificare la disponibilità della propria banca).

Una volta concluso il pagamento, alla casella di posta elettronica indicata in fase di compilazione viene inviata la ricevuta di pagamento. Inoltre, utilizzando l’identità digitale SPID, il sistema recupera i dati disponibili e consente di impostare il canale di pagamento preferito, senza doverlo selezionare ogni volta.

In alternativa, è possibile pagare dal proprio conto corrente online (cercando il canale CBILL o la voce pagoPA), recarsi presso uno sportello fisico con l’avviso di pagamento o il codice avviso (ricevitorie, tabaccai, sportelli bancari, bancomat e poste) o anche utilizzare una delle app dedicate (Satispay, Sisalpay, Bancomatpay, …).

PagoPA, insieme all’identità digitale forte SPID e all’applicazione IO, rappresenta uno dei tre tasselli per realizzare in Trentino una pubblica amministrazione digitale, vicina ai cittadini e al territorio.

Torna all'inizio