Il Trentino si prepara ai pagamenti elettronici verso la pubblica amministrazione

Ad inizio maggio un webinar che coinvolge circa 500 dipendenti pubblici

In questo momento storico di isolamento sociale adottato per contrastare l’emergenza coronavirus, anche i pagamenti elettronici – come tutte le azioni che si possono svolgere online senza spostarsi da casa – assumono un importanza fondamentale.

I pagamenti verso le pubbliche amministrazioni devono transitare esclusivamente tramite la piattaforma pagoPA: il Decreto Milleproroghe/D.L. 162/2019 fissa al 30 giugno il termine ultimo per l’utilizzo esclusivo della modalità digitale di pagamento.

In Trentino, lo strumento principale per avviare un pagamento tramite il circuito pagoPa verso gli enti del territorio è mypay.provincia.tn.it , gestito da Trentino Digitale per contro della Provincia.

Il funzionamento di pagoPA verrà illustrato a dipendenti di Provincia, agenzie strumentali e scuole durante un webinar organizzato da Provincia autonoma di Trento ad inizio maggio e vedrà gli interventi di AgID e di Trentino Digitale, società referente per i pagamenti verso molti enti trentini.

Sono più di 500 le persone potenzialmente interessate dall'evento e 700 gli enti coinvolti in Trentino. Finora hanno aderito all'iniziativa myPay 346 enti; 20 quelli attivi, che hanno ad oggi incassato più di 10.000 pagamenti.

La piattaforma pagoPA è connessa con le infrastrutture dei prestatori di servizi di pagamento - PSP (ovvero banche, poste, istituti di pagamento e istituti di moneta elettronica) che consente all'utenza il pagamento online, 24 ore al giorno per 7 giorni alla settimana. L’esito del pagamento si registra in tempo reale mentre l’accredito delle somme incassate avviene il giorno successivo al pagamento. Tra le potenzialità a beneficio degli enti, inoltre, il sistema consente di attivare la riconciliazione contabile automatica delle entrate.

Torna all'inizio